Cerca
  • alessandratorrice

Com'è l'Ascendente Scorpione?


Eccoci finalmente a parlare dell’Ascendente Scorpione..!


Un ascendente particolare, il più particolare secondo me. Un ascendente che si fa vedere e sentire parecchio a livello di influsso energetico e che tinge la personalità di un che di irrequieto e noir.

Chi è l’Ascendente intanto?


Nel mio articolo del 7 Dicembre, a cui vi rimando se non lo avete letto, avevo scritto che l’ascendente è il punto nel cielo che illuminava il Sole mentre venivamo al mondo in qualche modo è la nostra alba e, fra le altre cose, ci dà anche informazioni proprio su come è stato il nostro arrivo.

Già in questa prima definizione c’è una certa densità che per semplificare mi porta a fare delle prime considerazioni sugli elementi dei segni.

Sei ascendente Fuoco, Terra, Aria o Acqua?

Per spiegarmi meglio e per farvi calare nel significato ho pensato a delle frasi che i vari ascendenti potrebbero dire appena nati.

Così l’ascendente Fuoco, con grandissimo entusiasmo potrebbe dire: “Aaaaaaaaa finalmente sono uscito, così mi vedono tutti bene e inizio a vivere davvero, inizia l’avventura!”

L’ascendente Terra, dritto dritto e fermo fermo direbbe: “Ooooooooo ecco, siamo sulla terra ferma!”

L’ascendente Aria, come se stava lì lì per soffocare, appena uscito dal grembo materno direbbe: “Aaaaaaaaaaaria, luce, che bello, si respira!”

In ultimo, l’ascendente Acqua, con fare un po’ scazzato e lamentoso, direbbe: “Ma che diavolo è tutta questa luce? E ora dove mi portano? Aiuto!”

Le persone con l’ascendente Acqua hanno problemi di forma, di adattamento.

L’acqua non ha forma, prende quella del recipiente che la contiene.

Nel grembo materno noi siamo proprio nell’acqua, quindi gli ascendenti acqua arrivano già facendo uno sforzo in più: quello di lasciare un posto che è quasi il loro habitat naturale!

Ora, se pensiamo all’acqua che vi viene in mente?

Acqua da bere, il mare, la trasparenza, ma l’acqua può anche essere ferma di stagno, mossa come quella di onde in tempesta o buia e profonda come quella degli abissi.

Ecco solo se ragioniamo per associazioni di idee non è difficile capire il perché l’elemento acqua rappresenta le EMOZIONI.

Ma in soldoni, qual’è la questione all’ascendente Scorpione?

Segno fisso, governato da Marte e Plutone, lo Scorpione è proprio il segno d’acqua che nel grembo materno sta comodissimo e non esce e non si muove a meno che non si sente provocato o in pericolo.

Lì per lui è uno spazio tutto suo, che può tenere bene sotto controllo, dove percepisce di potersi fidare e dove i pensieri strani non arrivano, inoltre è al buio, quindi nessuno lo vede né si deve mostrare per forza, tutte cose legate in modo significativo alle qualità del segno.

Ecco che allora stando così le cose per queste persone è difficile venire al mondo, uscire è una sorta di esperienza traumatica. Molti nati con questo ascendente infatti hanno “problemi di adattamento”, una sorta di disagio esistenziale che li accompagna per tutta vita, roba che Amleto a confronto era leggero!

Talvolta ci sono proprio problemi durante il parto o subito dopo. Oppure spesso gli ascendente Scorpione sono i bambini più smaniosi, lamentosi, quelli che sviluppano subito allergie, o comunque piccoli grandi problemi o inquietudini di varia natura che tengono loro compagnia per tutta la vita.

La verità è che sono persone estremamente percettive nonchè dotate di un forte intuito.

Io dico che sono semplicemente speciali; sanno andare in profondità, vedere oltre e guardare dentro e così appaiono: misteriosi e profondi, schivi, introversi, circospetti e riservati. Poi, hanno sempre qualcosa di scuro che li caratterizzata anche a livello estetico: occhi bordati di folte ciglia, lineamenti del viso o barbe marcate, occhi e sguardo molto intenso, vestono spesso di nero, le donne si truccano molto di nero!

Insomma iniziate a farci caso e fatemi sapere!


224 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti