Risorse Gratuite

APPROFITTA DI QUESTI SPUNTI COSì POTRAI CONOSCERE MEGLIO QUELLO DI CUI MI OCCUPO

IMG-7171.JPG

Marte e l'energia sessuale

Marte ordina: "agisci se vuoi essere!"

Immaginate una miscela di impeto, azione, energia, fuoco, eros…ecco: questo è Marte!

Rosso come la rabbia e la passione ci verrebbe da pensare, anche quando è più vicino alla Terra e lo vediamo a occhi nudi col naso all’insù nel cielo delle notti limpide. E no, non è una stella rossa, è proprio lui: Marte!

Ma il suo colore in realtà è rosso di ruggine perché è ricoperto da una grande quantità di ossido di ferro.

Quarto nel sistema solare in ordine di distanza dal Sole, dopo la Terra, Mercurio e Venere, prende il suo nome dal Dio Romano della Guerra che poi è l’equivalente di Ares per i greci. Figlio di Era e Zeus, Dio che in modo impreciso viene considerato della Guerra in generale, ma che in realtà è solo il Dio degli aspetti più violenti della guerra intesa proprio come “come sete di sangue” (chissà che non fosse amico di Dracula!)

“Marte corrisponde al desiderio di affermazione dell’Io attraverso un’azione che dia la conoscenza della propria forza”

(Insomma, tra il dire e il fare, c’è di mezzo Marte)

Più precisamente tra il desiderare e il fare interviene lui che può essere un “Dio temibile o un ragazzo scapestrato”. Quando è ben posizionato nel Tema Natale rende invincibili nelle imprese di guerra, quando è “debole” è un fanfarone, disonesto, furfante e attacca brighe!

Marte è il pianeta che guida le nostre azioni, quelle rivolte a soddisfare i nostri bisogni e i nostri desideri (compresi quelli sessuali). Le considerazioni su Marte in un Tema Natale ci fanno capire quanto una persona sia decisa e combattiva, se ha una volontà forte o debole, è il portavoce della carica erotica, libidica, della nostra impulsività, del nostro ego, nonché ci dà informazioni sulla nostra forza fisica e su quanto siamo in grado di entusiasmarci e/o scoraggiarci.

L’istinto marziano in ognuno di noi necessita di essere guidato da altri aspetti della nostra personalità. La volontà dell’espressione del sé indicata dal Sole e l’ispirazione di Venere sono il retroscena dell’azione marziana che rappresenta una miccia che accende l’espressione delle loro forze.

Se Marte il terribile appassiona anche te, scrivimi una mail e riceverai il mio approfondimento gratuito. 

Mi rappresento, dunque sono? 

La risposta è sì.

Siamo proprio come ci rappresentiamo e ogni nostra rappresentazione è sempre noi in una molteplicità simultanea ognuno di sé stesso.

L’abito anche non fa il monaco ma assolutamente lo rappresenta.

Se decidiamo di apparire in un determinato modo siamo anche quella scelta (tanto e vero che scegliamo una cosa piuttosto che un’altra, fra migliaia possibili). Così sul lavoro siamo precisi, a casa un disastro, aggressivi con i genitori, dolcissimi con i nostri figli, severi con nei stessi, tolleranti verso il prossimo e tutto questo non siamo altro che noi: una meraviglia chiamata essere umano, fatti di energia, tempo, emozioni.. tutto racchiuso in un involucro che fa da confine e filtro fra la realtà e il mondo circostante chiamato CORPO.

Ma quanto ci diamo per scontati?

Quanto davvero ci consociamo?

Quanto davvero ci esprimiamo seppur nel nostro rappresentarci per quello che siamo davvero, cioè nella giusta direzione in cui le nostre energie naturalmente fluirebbero?

La verità è che ci conosciamo sempre poco e che una sola vita non basta per capire chi siamo, però esiste la consapevolezza, la presa di coscienza di noi, del nostro aspetto, di come funziona il nostro corpo, di come fluiscono le nostre emozioni, le sensazioni e che effetti hanno queste su di noi e dopo che abbiamo interiorizzate e trasformate che effetto hanno sugli altri, su quelli che amiamo, sul mondo e di conseguenza di nuovo e di ribalzo ancora su noi stessi.

Esiste questo, la possibilità di sviluppare un’autocoscienza per conoscerci e capire tutti i ruoli che recitiamo per essere in questa vita e che non sono necessariamente maschere dietro le quali ci nascondiamo, sono piuttosto le sfaccettature di un diamante grezzo che va raffinato nel percorso che la vita ci mette a diposizione.

Se anche tu sei solito indagare sulla tua identità, mandami una mail, sarò lieta di mandarti i miei approfondimenti gratuiti! 

IMG-7369_edited.jpg

Il fascino di Nettuno

"Abbiamo bisogno di Nettuno per sentirci ispirati, per aprire il nostro cuore alla serenità, alla creatività, alla trascendenza, al risveglio di quel senso di unità con il mondo che ci permette di progredire"


Sarà quel colore blu oceano che dicono abbia, sarà il fatto che é freddo come immagino siano gli abissi, e che il vento, come mi ha insegnato Mary Poppins porta cambiamento, ma l'idea che mi sono fatta studiando Nettuno fa rima con tutte queste cose. Grazie a Nettuno puoi perderti nel bene e nel male! Nettuno é movimento, espansione, fantasia, creatività, sensibilità, spiritualità, perdizione, inquietudine e disagio..


Ottavo pianeta del Sistema Solare ha 17 volte la massa della Terra, dista dal sole 4.5 miliardi di chilometri ed è composto essenzialmente di rocce e ghiaccio, il suo nome è Nettuno, dal dio romano degli abissi oceanici, il suo simbolo è una versione stilizzata del tridente e rappresenta la tensione dell'anima nel distaccarsi dalla materia e ritornare alla sorgente. È il secondo dei pianeti trans saturniani, definiti così perché scoperti dopo il pianeta Saturno pertanto, come Plutone ed Urano, non è contemplato nell'Astrologia classica. Nettuno è il pianeta dominante dei Pesci e domina la casa Dodicesima. 


Ma che succede nel nostro Tema Natale con Nettuno? 


Nel Tema Natale la posizione di Nettuno rispetto ai segni si fa portavoce della possibilità di doti artistiche e musicali (se sta in Leone, Toro e Bilancia) o di una personalità visionaria, instabile e strampalata (sopratutto se sta in Gemelli, Sagittario, Capricorno, Acquario). Infine, può essere indice di una profonda sensibilità, intuito e misticismo (quando sta nei segni di Acqua). 


Ma non è tutto, anche la casa in cui Nettuno abita nel nostro Tema é fondamentale - più del segno. 


"Ovunque si trovi Nettuno nella vostra carta natale, lì c’è un nervo scoperto, una parte di voi estremamente irrazionale, ricettiva, intuitiva, mistica e… molto vulnerabile, in positivo o in negativo, in base ai valori del tema.

In quell’area la mente rifiuta di accettare i limiti del mondo reale e si lascia andare all’indefinitezza dei sogni e dei pensieri illusori, alla distorsione della realtà, alla passività, e mentre tenta di difendersi dal caos, dalla disorganizzazione e dall’impulso a mescolarsi e dissolversi in qualcosa di più grande alla ricerca del paradiso perduto in terra, si indebolisce e cerca vie di fuga."


Se questo pianeta magico appassiona anche te, scrivimi una mail e riceverai il mio approfondimento gratuito!