Cerca
  • alessandratorrice

Chi sono l'Ascendente e il Discendente?

Aggiornamento: gen 4

Come ci mostriamo agli altri, come ci vedono gli altri?

E come siamo nelle relazioni, di cosa abbiamo bisogno?


A dircelo sono prevalentemente l’Ascendente e il Discendete (suo punto opposto).

Grazie a l’ora di nascita precisa possiamo calcolare (mi raccomando su un sito attendibile) il nostro Tema Natale e conoscere questi due punti.

Ricordatevi che ragioniamo per assi, ad un punto da una parte ne corrisponde uno precisamente dalla parte opposta (anche perché stiamo su una sfera!).

Quindi abbiamo:

Ascendete Ariete discendente Bilancia

Toro…Scorpione

Gemelli…Sagittario

Cancro…Capricorno

Leone….Acquario

Vergine…Pesci

Bilancia...Ariete

Scorpione...Toro

Sagittario...Gemelli

Capricorno...Cancro

Acquario...Leone

Pesci... Vergine


L’Ascendente è la nostra alba, il punto che stava illuminando il Sole mentre arrivavamo! E, oltre a darci informazioni proprio esattamente sul nostro arrivo, se è stato veloce, difficile, turbolento e cose del genere; ci da anche informazioni sul nostro aspetto estetico, esteriore, fisico. L’ascendente Gemelli ad esempio, che ha sempre voglia di giocare e ama la leggerezza manterrà un aspetto sempre giovane, l’ascendente Scorpione, il più tormentato di tutti gli ascendenti, avrà un aspetto che porta con sé ombre, intensità e mistero, insomma cose così! Bello è?

Bellissimo e incredibile direi!

Poi, proprio perché l’ascendente si riferisce alla “facciata” (nonché funge da filtro attraverso cui percepiamo e leggiamo la realtà o da come siamo stimolati da quello che ci circonda - ma ora qui non ci avventuriamo che su questo) ci da informazioni su come gli altri ci vedono, quindi è più facile quando conosciamo una persona e cerchiamo di capire di che segno è, che scopriremo qual’è il suo Ascendente, perché è quello che appare, che mostriamo. Allora se ad esempio sono Cancro ma ho l’ascendente Sagittario apparirò avventuriera e scoppiettante e meno introversa, dolce e riservata di quanto di fatto sono; poi ATTENZIONE è ovvio che conta anche tutto il resto del Tema, ma a grandi linee questo è il meccanismo.

E il Discendente?


Se l’ascendente è l’Io visibile, dalla parte opposta, l’alba, non è difficile immaginare cosa possa esserci al tramonto…: il Tu!

Quindi Io in relazione con l’altro, io e le relazioni, dove per relazioni non si intende solo relazioni amorose ma qualsiasi tipo di relazioni. Lavoro, affetti ecc..

Il segno che occupa il punto discendente ci darà proprio informazioni su come siamo e cosa cerchiamo nelle relazioni. Quindi se ad esempio sono ascendente Acquario, al discendente avrò il segno del Leone, vale a dire che nelle relazioni mi esprimerò e cercherò tutto quello che il segno del Leone manifesta: esclusività, passione, divertimento, generosità..ecc ecco

Non è difficile no? Basta sempre far funzionare la testa e, ovviamente sapere un pochino di astrologia.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento e condividi!

Grazie!


Alessandra



99 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti