Cerca
  • alessandratorrice

Novilunio in Pesci - 13 Marzo 2021

Aggiornamento: mar 16


Cosa succede, che significa? - mi avete chiesto


Come sappiamo la Luna ha le sue fasi, inizia con il Novilunio che è la fase di Luna Nuova, momento in cui cioè è congiunta con il Sole, fase in cui non la vediamo, o meglio, ci sembra di non vederla, ma in realtà la congiunzione col Sole la vede frapposta fra lui e la Terra: quindi noi non riusciamo a vederla!

Poi cresce e arriva al Primo Quarto, cresce ancora e diventa gibbosa crescente fino a quando arriva ad essere Piena, momento detto del Plenilunio (in cui è in opposizione al Sole).

Dopo esser diventata Piena, inizia a sgonfiarsi e a decrescere, calare, quindi vedremo la fase gibbosa calante, poi vedremo l’Ultimo Quarto, fino a che cala, cala, cala e sparisce - e si ricomincia di nuovo con il Novilunio.

Tutto questo avviene in quello che si chiama il mese lunare, la cui durata media è di 27 giorni, 7 ore, 43 minuti e 12 secondi.


[Novilunio, Primo Quarto, Plenilunio e Ultimo Quarto durano circa 24 ore. Ogni momento fra una fase e l’altra dura circa 7 giorni. La Luna transita invece in ogni segno circa 2 giorni (ora più ora meno).]


Fin qui, e spero sia tutto chiaro, abbiamo fatto una semplice e sintetica panoramica astronomica. Ora: che significa quando associamo una fase lunare a un segno?


Veniamo a quello che è successo il 13 marzo.


È stata una giornata ‘speciale’, ma non tanto perché la Luna Nuova era nel segno dei Pesci (perché i giorni di Luna Nuova sono sempre dei bei momenti per approfittare, chiudere un ciclo e dare il via ad uno nuovo, o anche semplicemente momenti di riflessione interiore, per pensare a dove stiamo e dove vogliamo andare insomma) il punto è che, oltre alla sua congiunzione col Sole (quindi sia la Luna che il Sole stavano transitando nello stesso segno il 13 Marzo) anche Venere e soprattutto Nettuno, che è proprio il governatore del segno dei Pesci, stavano lì!

Quindi si è verificato un quartetto astrale (detto stellium, in gergo) : Luna, Sole, Venere e Nettuno tutti nel segno dei Pesci!


Ci siamo fin qui?


La nostra vita è un ciclo, siamo fatti di ciclicità, di momenti, periodi, di cose che iniziano con la novità, l’entusiasmo, di cose che poi maturano, raggiungono l’apice per poi sgonfiarsi, esaurirsi e finire..

Come facciamo a dire che il ciclo lunare possa non c’entrare niente con noi e la nostra vita?!


La Luna scandice il tempo: il nostro!


A questo punto per farvi capire cosa è successo secondo me il 13 Marzo, dovrei parlarvi quantomeno di Nettuno e del segno dei Pesci, invece facciamo così: nella sezione ‘risorse gratuite’ del mio sito potete leggere cosa penso di Nettuno, mentre per quello che riguarda il segno dei Pesci, vi rimando alla descrizione che ho fatto sul mio gruppo di facebook (Sesso Astrologia e Dintorni).


Quindi, ora ci siamo.. (più o meno, che bisognerebbe anche dedicare due righe a Venere)


Galleggiare, sognare, farsi cullare dalla pulsione della fantasia, dall’inconscio, dalla creatività, dall'amore romantico: queste sono state le parole chiave di questo Novilunio in Pesci.


Bisogna lasciar fluire ogni sensazione, anche se sembra vagare in modo confuso e disordinato perché forse ha solo necessità di andare e disperdersi senza meta, dalla superfice fin sotto negli abissi e più vaga e cresce, più riporta in superfice ricchezza, spiritualità e conoscenza. Bisogna guardarsi dentro, prestare ascolto alle proprie emozioni, capire da dove vengono, perché, dove ci portano, o dove ci porterebbero se le seguissimo senza troppo contaminarle col pensiero che plasma l'azione..

Il Novilunio chiude un ciclo e ne inizia uno nuovo, ancor di più questa volta: l’ultimo prima dell’Equinozio di Primavera.

Ci sono nuove consapevolezze, idee, spunti, direzioni che vengono proprio suggerite dal segno che la inizia, dalla situazione del cielo che si presenta al suo inizio. Impariamo a lasciare andare, anche se ci sembra di non aver finito e di lasciare qualcosa in sospeso, pensiamo invece che quel qualcosa si riassorbe, che possiamo trasformare la nostra energia e sfruttarla a nostro favore, riciclarla. Impariamo dopo questa Luna, ad essere più empatici, accoglienti e compassionevoli verso gli altri., ma anche verso noi stessi. Scegliamo di essere fluidi, duttili e malleabili perché chi è duro si spacca e chi è malleabile, resiliente, resiste - e di questi tempi è una cosa necessaria.


Buon mese lunare a tutti, sperando questo articolo vi siamo piaciuto, ci vediamo il 12 Aprile con il Novilunio in Ariete.






82 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti